Quel diavolo di dihidrojasmonato (di metile)

111115

 

Va bene, lo  ammetto: prima di leggere l’articolo di Paola Scaccabarozzi (“Messaggeri d’umore”   D – Donna  del 31 ottobre scorso) non sapevo  assolutamente cosa fosse il dihidrojasmonato  di  metile: cioè quella molecola che, presente in molti  profumi, scatena il rilascio  di ormoni  sessuali da parte dell’ipotalamo femminile (in quello  maschile non c’è ne bisogno visto l’idea fissa che alberga nel loro cervello).

Comprendo  che detta così la questione è pari  alla presunzione di voler ridurre  la Divina Commedia nei 140 caratteri  di un tweet e che, inoltre, la sessualità è cosa ben  più complessa di una sniffata di  dihidrojasmonato di  metile.

In natura il dihi..ecc.ecc. si  trova come essenza floreale del  gelsomino e,  nel 1966, entrò a far parte del bouquet alla base del profumo  di Christian Dior “Eau Savage” .

Sembra che il successo che   Steve McQueen riscuoteva tra le sue  ammiratrice fosse (anche) dovuto ad un uso smodato di  Eau Savage: parola di  gossip.

Per fortuna di noi  comuni mortali, non avvezze ai  scioglilingua propinatoci  dai  chimici, il nome commerciale del dihidrojasmonato di metile è quello di “Hedione” (nome derivato  dal  greco  antico e con il significato  di  “piacere”….ma guarda un po’).

A definire l’effetto  di  Hedione sul desiderio femminile è stato un gruppo  di  ricerca della Ruhr Universitat Bochum (Germania): hanno invitato  alcune volontarie ad annusare sia l’Hedione che un’altra sostanza come l’alcool feniletilico utilizzato  anch’esso  come flagranza floreale (magari nei profumi più a buon mercato): ebbene, esaminando il cervello delle volontarie che avevano  annusato l’Hedione, si è visto come le loro aree cerebrali  del sistema limbico (quelle responsabili  delle emozioni e della sessualità) si  sia “acceso” molto più rispetto alla sostanza di  comparazione.

Inoltre, secondo  testimoni  oculari, i poveri  ricercatori si  sono  dovuti  barricare nel laboratorio  perché assaltati dalle volontarie desiderose di  far sesso  sfrenato  con loro.

Forse quest’ultima parte non ha un fondamento di  verità.

Alla prossima! Ciao,ciao….