Kāma Sūtra, ovvero come riempire questa pagina

Kāma Sūtra

 

Prajapati creò uomini  e donne e fissò, in centomila capitoli, come comandamenti, i precetti  secondo i quali  conseguire i tre scopi  della vita: Dharma, Artha e Kama.

Swayambhu Manu  redasse i comandamenti  del  Dharma; Brihaspati redasse i  comandamenti dell’Artha; Nandi, seguace di  Mahadeva, redasse quelli del  Kama in mille capitoli…..

Se parlo  di  Kāma Sūtra….

….è ovvio  che non parlo  di pornografia ma di  erotismo che poi, a ben vedere, per alcuni  (molti) la distinzione tra i due concetti è labile se non inesistente.

Ma se il sesso è da gustare come il cibo, non trovate che vi  sia la stessa differenza che corre tra il junk food e haute cuisine?

A parte questo il Kāma Sūtra in Occidente è stato  sempre considerato alla stregua di un manuale dell’amore e, in effetti, la parte  più conosciuta è quella riguardante le molteplici  posizioni  amorose, alcune delle quali molto  acrobatiche 

Kāma Sūtra
Se siete in grado di farlo…complimenti

Nel testo introduttivo  all’inizio  dell’articolo si parla di  Dharma, Artha e Kama: non volendo  dilungarmi in questioni filosofiche e dottrinali (mi piace la parola dottrinale) che rimangono al  di  là della mia preparazione culturale (falsa modestia) , delle tre quello  che interessa  è appunto  il Kama:

Il Kama è il godimento attraverso i  sensi: udito, tatto, vista, gusto e olfatto aiutati  dalla mente unita all’anima.

Il contatto tra l’organo  di senso e il suo oggetto, che provocano la consapevolezza del piacere derivato  dal  contatto è il Kama

Se esiste un modo pratico  di  raggiunger e il Kama, è per l’appunto, fare riferimento  ai Kāma Sūtra (o  Aforismi  dell’amore).

I Kāma Sūtra non riguardano  solo l’universo  maschile, ma anche la donna può trarne vantaggi:

Una donna dovrebbe applicarsi  all’approfondimento dei  Kāma Sūtra, facendosi aiutare dall’esperienza di  amiche intime.

Da sola, in privato, dovrebbe studiare le sessantaquattro  arti che sono nel  corpo  del Kāma Sūtra… ⌋ 

Le sessantaquattro  arti in questione comprendono: canto; musica; pittura; decorazione della fronte; musica con l’acqua; giochi  con l’acqua e BLABLABLA: una prostituta che risulta essere abile in questa sessantaquattro arti  (oltreché quelle riguardanti  specificatamente il mestiere che ha scelto per vivere) merita il titolo di ganika  e cioè di  cortigiana e un posto  d’onore nelle assemblee dei  cittadini.

Questo è quanto Mallnaga Vatsayayana nel III secolo  d.C. elaborò per ridurre  il Kāma Sūtra in sette parti:

Sadharana Questioni  generali

Sampajogika Gli amplessi  e simili

Kanya Samprayuktaka L’unione di uomini  e donne

Bharyadhika La propria moglie (il proprio marito)

Paradika la moglie  degli  altri (il marito  delle altre)

Vaisika Le cortigiane

Aupamishadika Le arti  della seduzione

Tra le altre note vi è quella che penso  sia fondamentale  per l’uomo  dei nostri  giorni, che deve:

⌈..ogni  giorno   fare il bagno e deve sempre eliminare il sudore dalle ascelle.. ⌋

E poi riguardo  l’abbraccio, si  distingue in:

Abbraccio  toccante: è quello per cui un uomo, con una scusa si  trova a fianco di una donna e tocca il suo  corpo col proprio

Quello  che accadeva prima del  distanziamento  sociale quando, su un mezzo pubblico affollato, qualche mano indiscreta si posava (o sfiorava) il nostro didietro  

Abbraccio penetrante: è quello per cui  un uomo palpa il seno di una donna se lei, chinandosi  a raccogliere qualcosa, lo  sfiora

Provaci e sarà l’ultima cosa che farai prima di  guardare le margherite dalla parte delle radici….   

Il libro 

E’ ovvio  che non era mia intenzione fare un trattato sul Kāma Sūtra ma solo un modo  leggero per riempire questa pagina (come da titolo).

Molto più seriamente della sottoscritta è la trattazione del Kāma Sūtra nel libro omonimo  di  cui troverete l’anteprima alla fine dell’articolo.

Kāma Sūtra

Il Kāma Sūtra è il più celebre trattato erotico del mondo. Nato in India e composto in sanscrito, è un vero e proprio manuale dedicato all’eros (Kama) in tutte le sue sfaccettature.

Partendo dal presupposto che nella vita sono tre gli obiettivi da raggiungere, il testo affianca il Kama (l’eros) al Dharma (religione e giustizia) e all’Artha (utile e affari).

Sulla base di questo impianto teorico, il Kāma Sūtra affronta una nutrita serie di temi: dalle dimensioni anatomiche degli amanti alle posture per il coito, dal come procurarsi una moglie a come sedurre quelle altrui, fino a concludersi con un improbabile ricettario magico per enfatizzare la virilità.

La sezione più nota del testo in Occidente, quella sulle acrobazie sessuali, copre in realtà meno di un settimo del Kāma Sūtra, un testo che quindi ha ambizioni molto più vaste e filosofiche.

ALTRI SCRITTI

Sulla fisiologia del  corpo umano  e sessualità ho scritto:

Il corpo umano  da (ri)scoprire: il perineo 

Mestruazioni: ne posso  scrivere? 

Sessualità questa sconosciuta (per la scuola in Italia)

Alla prossima! Ciao, ciao….♥♥

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: