Cosmetici, una guida per conoscerne i componenti

Cosmetici

Poi la porta si  spalancò.

Ed entrò quella donna.

Tutto  quello  che posso  dirvi e che ci sono miliardi  di  donne, sulla terra, Giusto?

Certune sono passabili.

La maggior parte sono abbastanza belline, ma ogni  tanto  la natura fa uno  scherzo, mette insieme una donna speciale, incredibile.

Cioè, guardi  e non ci puoi  credere.

Tutto è un movimento ondulatorio perfetto, come l’argento  vivo, come un serpente, vedi una caviglia, un gomito, un seno, un ginocchio, e tutto  si  fonde in un insieme gigantesco, provocante, con magnifici  occhi  sorridenti, bocca leggermente piegata in giù, labbra atteggiate in modo che sembrano scoppiare in una risata alla tua sensazione di impotenza.

E sanno  vestirsi, e i loro  lunghi  capelli incendiano l’aria.

Troppo di  tutto, accidenti.

Charles Bukowski – Pulp ⌋  

Prima di parlare di  cosmetici….

E bravo Charles Bukowski.

Non so  se nella sua vita abbia mai incontrato  una donna uguale  alla (stupenda e intrigante) descrizione che ne ha fatto in Pulp  l’ ultimo  suo  romanzo  quasi, come presagendo l’avvicinarsi  della fine, abbia voluto mettere per iscritto l’ultimo  suo  saluto  alla bellezza femminile.

  Mi viene anche il sospetto  che Robert Rodriguez abbia letto Pulp per ispirarsi  alla  snake dance mirabilmente interpretata da Salma Hayek in Dal  tramonto all’alba

Sembra che la brava e bella Salma prima di  girare queste scene abbia dovuto fare qualche seduta da uno psicoterapeuta per il terrore che aveva dei  serpenti (come la capisco..)

La guida ai componenti dei  cosmetici

Erodoto in Storie (Libro II, 37) dice come questo popolo  amassero  essere più puliti  che belli e questo, ovviamente, valeva anche per le donne.

Oli e pomate erano indispensabili per combattere il sole e la sabbia portata dal vento, anche allora esistevano prodotti  di  alta cosmesi  e quelli più a buon mercato  come il Chichi che lo  stesso  Erodoto  diceva di  avere un odore nauseabondo.

Per abbellire gli occhi si usava il kohl nella tonalità del  verde e nero mentre per imbellettarsi si usava l’ocra rossa.

A ben vedere era dunque una cosmesi  molto  elementare per nulla paragonabile a quella di oggi, tanto più che anche l’uomo ha imparato a prendersi  cura del proprio  corpo e dove una volta nella parte della mensola del  bagno regnava solo  il rasoio e il dopobarba (ma si, anche il deodorante)  oggi troviamo  creme e cremine a lui  dedicate, tante  quasi  da far invidia a noi  donne.

Nessuna di noi, però, si  sognerebbe di indagare sulle componenti  dei  cosmetici (almeno io  non mi sogno  di  farlo) ma esiste una  nomenclatura contenuta nell’INCI  (International  Nomenclature of Cosmetic Ingredients)

Due parole sull'INCI
Nell’INCI gli ingredienti di un prodotto di cosmesi sono elencati in ordine decrescente, tenendo conto della loro concentrazione. Secondo quanto imposto dalla normativa sulla cosmesi, l’etichetta di ogni prodotto deve riportare l’elenco degli ingredienti contenuti nel cosmetico preceduto dalla parola ingredients: questa regola vale per le sostanze che raggiungono concentrazioni pari o uguale all’1 per cento, mentre quelle le cui percentuali sono inferiori possono essere indicate in ordine sparso

Nel  box seguente l’elenco INCI  tratto dalla Gazzetta ufficiale dell’Unione Europea (per scaricare il documento in Pdf vai  a questa pagina)

C_17_normativa_984_allegato

I libri 

Sono due i libri  che vi propongo in anteprima   quest’oggi: il primo è la Guida pratica alla lettura dell’INCI  della farmacologa Giulia Penazzi mentre il secondo, certo non meno importante, è stato  scritto  da Beatrice Mautino, divulgatrice laureata in Scienze biotecnologiche, nel  suo libro Il trucco  c’è e si  vede smonta molte di  quelle che sono  solo bufale per vendere u prodotto  di  cosmesi.

Cosmetici

Il contenuto del prodotti dermocosmetici è espresso dall’INCI (International Nomenclature of Cosmetic Ingredients).

I consumatori sono sempre più attenti alle reali proprietà dei prodotti dermocosmetici che acquistano e si rivolgono alla farmacia per un prodotto di qualità superiore per componenti e proprietà.

Partendo dal principio che se sai cosa vendi puoi dare forza alla vendita, l’autrice tratta l’argomento non solo per informare sui componenti ma per approfondirne funzioni e funzionalità.

Il volume è diviso in due parti, la prima affronta le principali forme cosmetiche e sottolinea informazioni preziose sugli elementi di base che rendono possibile la realizzazione della forma come ad esempio le varie cere impiegate per la preparazione degli stick labbra, i gelificanti per il gel e così via.
La seconda parte affrontata le funzionalità cosmetiche e le principali sostanze attive toccando vari argomenti della cosmetica come la detersione, l’antiage, i prodotti per l’infanzia, la cosmesi maschile, i solari ecc.

Cosmetici

Siamo sommersi da ogni tipo di informazione sui cosmetici. La televisione ci bombarda di pubblicità, le riviste reclamizzano le ultime novità in fatto di mascara e di miracolosi shampoo riparatori e, in particolar modo su internet, ci imbattiamo di continuo in articoli che ci mettono in allarme su prodotti e ingredienti che ci possono causare disturbi e malattie. Siamo frastornati.

Di quello che ci spalmiamo addosso sappiamo solo ciò che il marketing vuole farci sapere, ovvero poco e, soprattutto, non sempre qualcosa che sia in grado di aiutarci a scegliere in maniera consapevole. La triste realtà è che un’informazione attendibile e critica sui cosmetici nel nostro paese praticamente non esiste.

Beatrice Mautino, biotecnologa e divulgatrice scientifica, ha provato a ovviare a questa grave lacuna mettendosi dalla parte di chi entra in un negozio e vuole acquistare prodotti efficaci e non dannosi per migliorare il proprio aspetto e il proprio benessere, senza essere ingannato dalla pubblicità.

Così fra le pagine di questo libro troverete molte risposte alle tante domande che ci facciamo ogni giorno sui prodotti contro le rughe e la cellulite, sulle creme solari, gli shampoo, le cerette e tanto altro. Non troverete pubblicità, ma solo i trucchi, quelli veri, per difendersi da truffe e false promesse.

Alla prossima! Ciao, ciao...♥♥

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: