Accadono cose orrende in cucina (per fortuna solo negli USA)

 

Il gatto della cuoca
Caterina Andemme ©

Se in un vostro prossimo  viaggio negli  Stati Uniti vi  trovate dalle parti  di Durham, nel  North  Carolina, e nel  contempo  avete uno  stomaco a prova di  nefandezze culinarie, il vostro  locale si chiama Bull City  Burger 

Il locale è specializzato nell’offrire alla propria clientela panini esotici cioè vale a dire che ai  soliti hamburger a base di  formaggi  e verdure,  si  aggiungono quelli cucinati  con carne esotica.

A questo punto, prima di descrivere il loro best in fatto  di  panini, voglio  avvertire nel  NON proseguire la lettura a chi  si  ritrova ad essere vegetariano o  vegano, o semplicemente debole di  stomaco.

Loro, questi maestri  chef dell’assurdo, ogni  anno, nel  mese di  aprile (quindi  se volete siete ancora in tempo) aprono una lotteria in cui  si  vince l’hamburger a base di  carne esotica dell’anno.

Da quello  che ho  capito  negli  anni  precedenti  si  è parlato di carni  esotiche  quali quelle appartenenti  a povere tartarughe e (meno poveri) alligatori.

Credit: Bull City Burger

Quest’anno i  fortunati  vincitori  della lotteria avranno  modo di gustare l’hamburger alla tarantola (vedi la  foto a lato).

Devo  confessare che essendo io molto schifiltosa, ed avendo un’avversione per tutte le cose con più di  quattro  zampe (non parliamo  poi  di  quelle che strisciano), dovrei  essere l’ultima persona che può giudicare una simile prelibatezza (notate l’ironia).

Eppure, tra chi  ha mangiato il panino – aracnoide,  ci sono coloro  che hanno  trovato in esso il sapore di  granchio e chi addirittura  ai  frutti  di  mare.

I più sinceri, al  meno credo, hanno evidenziato un retro gusto metallico simile al sapore del sangue (magari  erano fan di Dracula).

Per farmi  perdonare questo  mio breve  excursus  sulla cucina horror, alla fine dell’articolo nel  box dedicato troverete una raccolta di  ricette per ottimi ( e normali) risotti.

Alla prossima! Ciao, ciao……………..